Report regionali WOW! 2021

report regionali wow 2021

_

Per la prima volta, con WOW! 2021 abbiamo deciso di focalizzare l’attenzione sulle singole regioni, per comprendere l’evoluzione stilistica e l’andamento delle annate all’interno delle stesse.

Prima dell’annuncio dei risultati nazionali, pubblichiamo qui in anteprima i report regionali WOW 2021 dedicati a ogni territorio, ciascuno con la lista dei vini premiati con la medaglia d’oro.

In autunno, come tradizione, divulgheremo tutti i risultati della competizione. Insieme agli ori, i premi speciali, le medaglie d’argento, di bronzo e tutte le note di degustazione.


Friuli Venezia Giulia →


Cominciamo con un breve rapporto dedicato al Friuli Venezia Giulia, di cui annunciamo qui in anteprima i vini che hanno meritato la medaglia d’oro: su 66 campioni dalla regione più orientale d’Italia, il 27% ha ottenuto il massimo punteggio. Leggi tutto +


Trentino →


Dalla Provincia di Trento si sono iscritti 45 vini, di cui 7 hanno raggiunto il massimo riconoscimento della medaglia d’oro, 14 l’argento e 17 il bronzo. Solo 7 non qualificati. Numeri piccoli ma che confermano la solidità qualitativa della regione. Leggi tutto +


Alto Adige →


Alla nostra competizione sono stati iscritti solo 27 vini altoatesini, dei quali 8 hanno raggiunto la medaglia d’oro (il 30%), 10 l’argento, 5 il bronzo e solo 4 non classificati. Leggi tutto +


Veneto →


Una delle regioni vinicole più importanti d’Italia, sia in termini quantitativi sia qualitativi, è il Veneto. Livelli molto alti che hanno portato a 43 ori (il 21% del totale). Leggi tutto +


Liguria →


La piccola Liguria si difende bene e sempre meglio. Considerando la sua modesta dimensione, i suoi 9 ori valgono il doppio o forse il triplo. E si conferma una delle regioni più dinamiche, in micro-dimensioni s’intende, d’Italia. Leggi tutto +


Lombardia →


Solo 11 vini su 75 iscritti lombardi hanno ottenuto il massimo riconoscimento, ovvero il 14%. Risultato discreto, ma non ottimo. Analizzando zona per zona si nota ancora una forte eterogeneità qualitativa. Leggi tutto +


Valle d’Aosta →


Disponibile dal 27 luglio
Minuscola regione viticola, stretta e lunga tra le montagne, in degustazione la Valle d’Aosta ci regala sempre grandi emozioni. Sarà per la drammatizzazione climatica e altimetrica, sarà per l’abbondanza di vitigni antichi e autoctoni. Leggi tutto +